IntrattenimentoAda Alberti all’Antico Tiro a Volo

Ada Alberti all’Antico Tiro a Volo

Ada Alberti

La mia passione per l’astrologia nacque perché non ci credevo”. È Ada Alberti la protagonista del primo evento del 2020 del Circolo Antico Tiro a Volo. La famosa astrologa ha analizzato misteri, pregi, difetti e propositi per il nuovo anno, svelando anche i retroscena del suo avvicinamento, da ragazza, all’astrologia.

Mio padre, che era un astrologo, mi regalò un libro sulla storia dell’astrologia: lessi cose incredibili, mi sembrava fantascienza, però mi intrigava. Ricordo, ad esempio, l’episodio di John Dee: astrologo della Regina Elisabetta che sembrava destinata alla ghigliottina, le annunciò che sarebbe diventata appunto Regina, evitando la morte. Mi appassionai e presi un’insegnante di matematica, perché nell’astrologia c’è tanta matematica, e iniziai a studiare anche assieme ad un astrologo. Perché non con mio padre? Non gliela potevo dare vinta, feci tutto di nascosto”.

Tra curiosità del pubblico presente e raccomandazioni per il futuro, Ada Alberti ha tracciato quello che ci riserverà l’anno appena cominciato: “Il 2020 sarà un anno particolare, soprattutto sul piano politico. Accadrà di tutto, in particolare nella prima metà del 2020. Per i Segni di Terra sarà un anno importante: via libera, andrà tutto bene. Niente male per i Segni d’Acqua, che sbocceranno in amore. Per i Segni di Fuoco sarà un 2020 impegnativo in ambito lavorativo, con buone possibilità di successo. In ripresa i Segni d’Aria, che devono stare attenti a fare prevenzione per evitare di dover porre successivamente rimedi”.

Lascia un commento Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.