Comunicati StampaL’Assessore Daniele Frongia: “Euro2020 sarà una grande sfida”

L’Assessore Daniele Frongia: “Euro2020 sarà una grande sfida”

La sfida di Euro2020, la nuova Maratona di Roma, i progetti per riqualificare lo stadio Flaminio, il contributo della Formula E, i preparativi per la Ryder Cup e un obiettivo intrigante: portare il Longines Global Champions Tour, la Formula 1 dell’equitazione, al Circo Massimo. Ospite al Circolo Antico Tiro a Volo per un incontro organizzato dalla Fondazione Roma Europea, l’Assessore allo Sport, alle Politiche Giovanili e ai Grandi Eventi Daniele Frongia ha parlato a 360 gradi dell’impegno della Capitale sullo sport. 

Introdotto dal Professor Avvocato Cesare San Mauro, l’Assessore ed ex Vicesindaco ha ricevuto il saluto di Giorgio Averni, Presidente del circolo: “Devo ringraziare l’amico Cesare per aver organizzato qui un evento così importante con Daniele Frongia come relatore. Sono contento di avere un parterre così prestigioso”, ha sottolineato Averni. “È stato un invito ragionato e molto apprezzato – ha dichiarato l’Assessore – L’Antico Tiro a Volo ha una grandissima storia e sono certo che la presidenza di Giorgio Averni sarà un volano per l’intero circolo”. 

Frongia ha poi approfondito il lavoro di Roma Capitale sullo sport, a cominciare dall’Europeo di calcio. “Italia-Turchia del 12 giugno verrà vista da oltre 2 miliardi di persone nel mondo, per noi è davvero una grande sfida – ha rimarcato Frongia – Gli eventi collaterali andranno ben al di là delle quattro partite dell’Olimpico: tra questi ci saranno il concerto gratuito dell’11 giugno ai Fori Imperiali e la più grande fan zone mai realizzata nella storia, che si estenderà appunto dai Fori Imperiali fino a Piazza del Popolo”.

Ma l’impegno di Roma Capitale non si limita al calcio, anzi. “Siamo pronti per la nuova Maratona: chi ha vinto il bando porterà l’evento nell’élite mondiale“, ha spiegato Frongia. “Stiamo poi valutando diversi progetti, il più grande riguarda il Flaminio con un intervento da oltre 60 milioni per riqualificare uno stadio che rappresenta una ferita per la città. Ma stiamo analizzando anche un progetto serio e solido per l’Ippodromo della Capannelle, uno degli impianti sportivi comunali più grandi d’Italia che sconta la crisi dell’ippica”. Nei piani della Capitale ci sono poi la terza edizione del gran premio di Formula E e la Ryder Cup di golf del 2022, ma anche un sogno legato al LonginesGlobal Champions Tour di equitazione: “Un evento importantissimo con un montepremi da oltre 40 milioni. Finora si è svolto allo Stadio dei Marmi, ma vorremo portarlo in un luogo più centrale della città – ha svelato Frongia – Stiamo pensando al Circo Massimo”.

Lascia un commento Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.